Home > News
Nuova direttiva dal GSE
Ammesse solamente le caldaie omologate alla UNI EN 303-5:2012

Attraverso l’ultima direttiva emanata il GSE (Gestore Servizi Energetici) richiede espressamente che le caldaie a pellet presentino la piena conformità alla norma UNI EN 303-5:2012. Questo non solamente riguardo alle emissioni in atmosfera ma anche alla logica costruttiva del prodotto.

Per conoscenza riportiamo di seguito anche un estratto del comunicato AIEL relativo alla norma.


“Conto Termico e Titoli di Efficienza Energetica:
Entra in vigore la richiesta di “piena conformità” delle caldaie a biomasse di Pn < 500 kW alla norma UNI EN 303-5:2012

 A partire dal 1° Ottobre 2014 l’accesso ai meccanismi incentivanti richiede la piena conformità delle caldaie a biomasse alla UNI EN 303-5:2012, ovvero la loro conformità alla classe 5 di prestazione e la conformità anche ai requisiti generali, costruttivi e di sicurezza che la versione 2012 della norma, armonizzata alla Direttiva Macchine 2006/42/EC, ha introdotto. Il costruttore deve quindi fornire ai beneficiari e ai soggetti responsabili adeguata documentazione, rilasciata da un laboratorio accreditato EN ISO/IEC 17025, che confermi la piena conformità del generatore alla nuova norma.”

Di conseguenza le caldaie non omologate, secondo la norma del 2012, non potranno più avere accesso agli incentivi.

Cola S.r.l. offre una gamma completa di Caldaie a Pellet DOMUSFIRE composta da 5 modelli:
-    Domusfire HR C17;
-    Domusfire HR C24;
-    Domusfire HR C29;
-    Domusfire HR C35;
-    Domusfire HR C39;
che sono stati già omologati per la piena conformità secondo la norma UNI EN 303-5:2012 e in classe 5 per quanto riguarda emissioni e rendimenti.
Attestato di Laboratorio Certificato delle emissioni.

Condividi questa pagina :